Guida alle taglie
Indossare un casco della misura giusta è importante perché in caso contrario la sua funzione primaria, quella di proteggere, verrebbe meno. 

Innanzitutto un casco troppo piccolo o troppo grande sarebbe davvero scomodo e poi: un casco troppo piccolo, oltre che risultare scomodo, non sarebbe in grado di proteggere la nuca, mentre un casco troppo grande, oltre che a muoversi fastidiosamente sulla testa, potrebbe facilmente muoversi in caso di caduta e non coprire correttamente la testa al momento dell'impatto. Per controllare se il casco si sposta dalla sua giusta posizione una volta indossato, basta scuotere leggermente la testa con il cinturino allacciato: se il casco non si muove, allora la taglia è corretta.
 
KEP Italia produce caschi con calotta esterna disponibile in due misure, che a loro volta danno origine a tutte le taglie, derivate dallo spessore. All'interno della calotta media si possono inserire otto taglie diverse, dalla 51 alla 58, mentre in quella grande si inseriscono quelle dalla 59 alla 62.
La circonferenza cranica si misura con un centimetro da sarto, passandolo sopra all'attaccatura delle orecchi e a metà della fronte.  
 
Ma non è sufficiente che il casco sia delle giusta misura, deve anche adattarsi alla forma della testa.
E’ possibile infatti inserire all’interno del casco piccoli spessori realizzati allo scopo di adattare perfettamente il casco alla testa del cavaliere (che può essere ovale, rotonda o a forma di uovo) e che possono essere inseriti davanti, dietro o sui lati del casco, sempre internamente. Proprio per questo KEP Italia ha realizzato dodici imbottiture per teste ovali (tipiche in Europa) e dodici imbottiture per teste più strette (tipiche del Nord America e del Canada). 
 
E’ importante ricordare di evitare di montare con caschi di altri cavalieri, a meno che la taglia non corrisponda perfettamente alla propria. Scoraggiamo l'acquisto di caschi usati, in quanto non si è conoscenza del loro stato e della loro capacità di proteggere.